ENEIDE.MIGRANTES

di e con Umberto Broccoli

musiche di Renato Siracusano 


Lo spettacolo ripercorre l’Eneide, il poema di Virgilio che racconta l’origine di Roma attraverso l’epico viaggio degli sfollati della guerra di Troia che attraversano il mare, il Mediterraneo. Quella migrazione unirà il Mediterraneo e porterà alla vita una straordinaria civiltà: storia, poema e mito su cui ancora poggia saldamente l’intera cultura dell’Occidente. Come avvenne e soprattutto chi erano? Erano uomini, donne, anziani e bambini, in fuga dalla morte della guerra, profughi in balìa delle onde, che in viaggio tra terre e altre civiltà, diventano storie migrantes, ospiti del destino. Migrazioni e fondazioni – si ripresenta così la ricchezza e la centralità geo-culturale del Mediterraneo per la storia e per le Storie – dal passato al presente. Il viaggio di Enea, della sua gens e compagni, attraverso la rilettura della grande Opera dell’antichità rivela la somma delle “nostre culture mediterranee”, un’algebra di valori positivi, unitari, religiosi e conflittuali nel continuo transito di tracce di umanità. Vite, passioni, avvenimenti, testi e tempeste… muovono e quindi mutano le civiltà da cui discendiamo e da cui dipendiamo ancora. Un viaggio continuo tra terre d’oriente e d’occidente che amplia la scena in cui comprendere la complessa gestazione del presente. Umberto Broccoli, noto autore e conduttore radiofonico e televisivo, con l’accompagnamento musicale del pianoforte, racconta ed evoca il flusso ininterrotto di eventi, di identità e di differenze straordinarie che emergono dalle gesta epiche, poetiche e liriche, dell’Eneide e che trovano orizzonte e origine di ispirazione immutata nel cuore del Mare Nostrum. Profondità, pericolo, vitalità e bellezza, sedimentazione, tensione e dinamismo contrastanti insieme delineano il profilo unico e universale che ancora tutti ci lega. Diverse genti e culture fatalmente divise e unite nel crocevia tra storia (parole) e mare (musica), nel canto del viaggio e, commossi dalle correnti, forse incontreremo anche noi stessi: poeti, eroi, migrantes. Questa è la nostra storia, mia cara vecchia Europa. La storia della nostra civiltà. Noi oggi vantiamo questa civiltà millenaria, costruita su mattoni di emigrazione, in un mare di sofferenza, lutti, naufragi, fallimenti, delinquenza, nostalgie, guerre di integrazione, rifiuti, sudore. Noi oggi vediamo Enea come un mito. Enea, un personaggio quasi storico, con una vicenda simile alle storie attuali di chi carica le navi della speranza di uomini schiacciati dai drammi di una vita realizzata nella fuga.

ARTICOLI RILEVANTI

http://www.lastampa.it/2017/04/21/edizioni/aosta/migrantes-dalleneide-allattualit-9IUekuKNNYJxq3RxreAkSI/pagina.html

http://www.regioni.it/dalleregioni/2017/04/19/valle-daosta-saison-culturelle-20162017-eneide-migrantes-510024/

 

 

 

TRA.MITI

concerto per musica, voce, memoria e cuore

di e con Giovanni Anzalone e Renato Siracusano 

Lo spettacolo è un racconto musicale per quadri in voce (cunto e canto) e pianoforte.Un concerto per musica, voce e cuore, intercalato da "oasi" parlate del “cuntastorie” che aprono la strada di tanto in tanto al raccordo tra i molteplici piani dell’interpretazione e della fruizione possibile: razionale, emotivo, poetica… ben oltre la sintesi musicale e immaginaria.

La voce canta e racconta (in Siciliano e in Italiano), sostiene, connette, esplora …e la musica ripopola con figure post-umane l’in-canto della lingua: consonanti evocazioni carnali.

Nello spettacolo ai pre-testi illustrati si uniscono memorie, così i miti riprendono vita.

Il progetto si sviluppa Tra Miti: EROS (il Cosmico), COLAPESCE ( Amore non corrisposto), ACI E GALATEA (Amore corrisposto), ALFEO E ARETUSA (Amore è Vita), 

 

Date Spettacolo:

11,12,13 Dicembre 2015, Teatro Machiacelli - Catania

31 Aprile 2016, Teatro Splendor di Aosta - Saison Culturelle 2015/2016

17 Luglio 2016, Palazzo della Cultura - Catania

17 Dicembre 2017 Museo Baglio Florio – Parco Aecheologico di Selinunte per Teatri di Pietra Sicilia

Video https://www.youtube.com/watch?v=Fftq0OEySvc&t=2s

© 2018 by Renato Siracusano. Proudly created with Wix.com